esplora gli argomenti

Quanti generi?

La maggior parte delle società vede il sesso come un concetto binario, con due opzioni rigidamente fisse: maschio o femmina, basate sull’anatomia riproduttiva e sulle funzioni di una persona. Ma una visione binaria del sesso non riesce a catturare anche l’aspetto biologico del genere. Mentre ci viene spesso insegnato che i corpi hanno una delle due forme di genitali, che sono classificati come “femmina” o “maschio”, ci sono tratti intersessuali che dimostrano che il sesso esiste attraverso un continuum di possibilità. Questo spettro biologico da solo dovrebbe essere sufficiente per dissipare l’idea semplicistica che ci sono solo due sessi. La relazione tra il genere di una persona e il suo corpo va oltre le sue funzioni riproduttive. 

Le aspettative culturali giocano anche un ruolo molto importante e questo influenza ciò che proviamo per noi stessi

Le due identità di genere a cui la maggior parte delle persone ha familiarità sono il ragazzo e la ragazza (o l’uomo e la donna), e spesso le persone pensano che queste siano le uniche due identità di genere. L’idea che ci siano solo due generi – e che ogni individuo debba essere l’uno o l’altro – è chiamata “binario di genere”. Tuttavia, nel corso della storia umana sappiamo che molte società hanno visto e continuano a vedere il genere come uno spettro e non limitato a due sole possibilità. Oltre a queste due identità, altre identità sono ora all’ordine del giorno.

Oggi i giovani e i giovani non si sentono più vincolati dal binario di genere, ma stabiliscono un vocabolario sempre più ampio riguardo al genere. Più che una serie di nuove parole, tuttavia, questo cambiamento nel linguaggio rappresenta una comprensione molto più sfumata dell’esperienza del genere stesso. I termini che comunicano l’ampia gamma di esperienze di persone non binarie sono in numero crescente. Genderqueer, un termine usato sia come identità che come termine ombrello per identità non binarie, è un esempio di termine per coloro che non si identificano come esclusivamente maschili o femminili. Questa evoluzione del linguaggio è eccitante, ma può anche essere fonte di confusione poiché nuovi termini vengono creati regolarmente e poiché ciò che significa un termine può variare da persona a persona.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *